Skip to main content

aprile, 2024

25apr20:4523:00Bomarzo: apertura straordinaria in notturna con visita guidata del Sacro Bosco - Parco dei Mostri

Dettagli Evento

Sarà un’occasione speciale per potervi accompagnare di nuovo in questa particolare esperienza che ha avuto molto successo la scorsa estate e che si ripeterà la sera del 25 aprile  in una visita notturna molto suggestiva tra i simboli e i segreti che si nascondono dietro alle sculture del Sacro Bosco conosciuto come Parco dei Mostri e alla figura eclettica di Pierfrancesco Orsini, autore e committente del Sacro Bosco.

In occasione della festa in onore del patrono di Bomarzo Sant’Anselmo vescovo, il  Sacro Bosco si veste di luce con particolari istallazioni luminose e restituisce alle sculture ideate da Vicino Orsini i colori che  aveva previsto per le sue opere!

Il progetto fu fortemente voluto dal genio e dalla creatività del nobile signore Pier Francesco Orsini o come lo chiamavano tutti Vicino Orsiniche fu al tempo stesso committente e autore di questo giardino fuori dai canoni e dalle regole rinascimentali della metà del 1500.

Il principe di Bomarzo dopo aver lavorato nel borgo e terminato l’ampliamento del palazzo creerà un luogo di meditazione sulla vita e sulle vicende storiche del suo tempo, grazie alle sue conoscenze letterarie filosofiche e all’amicizia con  grandi personaggi del periodo, che proprio in quegli anni stavano realizzando nella regione le loro splendide ville Rinascimentali: ricordiamo Palazzo Farnese a Caprarola di proprietà del Cardinale Alessandro Farnese, la Villa di Bagnaia del Cardinal Gambara e ancora Palazzo Papacqua a Soriano nel Cimino del Cardinale Madruzzo e non ultimo per importanza il Castello Monaldeschi a Montecalvello, molto legato al Sacro Bosco per i simboli ermetici ed alchemici.

«Voi che per il mondo gite errando, vaghi di veder meraviglie alte et stupende venite qua, dove son facce horrende, elefanti, leoni, orchi et draghi». 

Vicino Orsini nei boschi di sua proprietà ai piedi del borgo di Bomarzo, dedicò tutta la sua vita al suo progetto e attraverso un percorso animato da imponenti e originali sculture, realizzate nei blocchi di peperino direttamente sul posto ed ispirate alla mitologia classica, ai poemi cavallereschi del periodo e alla filosofia ermetica che tanto affascino artisti ed intellettuali, guida i visitatori con una serie di epigrafi che spingono a riflettere sul destino dell’uomo.

Il percorso si sviluppa su tre livelli nella collina. Giunti nel punto più alto di una simbolica piramide che rappresenta la vita, si compie una sorta di purificazione dell’anima. Il Tempietto posto nel punto più alto della piramide è un luogo di pace, da lui dedicato al ricordo della moglie Giulia Farnese e ultimo luogo di pace tra querce e prati.

Ancora oggi il Sacro Bosco di Bomarzo è un luogo unico al mondo che sol a se stesso somiglia e a null’altro” come scrisse lo stesso Vicino Orsini in una delle epigrafi che si incontrano nel percorso. Il Parco dei Mostri è di proprietà della famiglia Bettini che dal 1950 lo ha acquistato e ne ha curato con amore e dedizione il recupero.

Alla sua morte, il Sacro Bosco viene abbandonato e la natura nei secoli successivi riprende possesso dei suoi spazi. Viene riscoperto solo agli inizi del Novecento ed inizia ad attrarre i grandi artisti dell’epoca, che lo faranno conoscere al mondo. Quelle sculture così particolari all’epoca erano ritenute mostri di pietra e a questa interpretazione si deve il nome Parco dei Mostri che lo ha reso celebre nel mondo.

Salvator Dalì è uno degli artisti più eclettici che visita il Parco dei Mostri e per alcune sue opere prende ispirazione dalle sculture del sacro bosco. L’artista del ‘900 Niki de Saint Phalle ne fu affascinata e per il suo Giardino dei Tarocchi trasse ispirazione dal Sacro Bosco. L’architetto Tommaso Buzzi progettò la sua città ideale che si materializzò più tardi nel progetto della Scarzuola e ancora molti altri artisti come l’architetto Paolo Portoghesi trassero ispirazione dal genio e dalle creazioni di Vicino Orsini.

APPUNTAMENTO: ore 20.45. La visita guidata avrà inizio dopo il tramonto all’imbrunire per poter godere delle istallazioni luminose.

QUOTA INDIVIDUALE: 28€ e include ingresso al parco 18€ +  visita guidata  10€. Il pagamento sarà effettuato per l’importo complessivo direttamente alla guida che provvederà al pagamento dei biglietti in modo da evitare la fila alla biglietteria.

PRENOTAZIONE:  obbligatoria per potervi offrire un servizio di qualità. La quota individuale include la polizza professionale assicurativa RC.

INFORMAZIONI E DETTAGLI:  se desiderate seguirmi in questa esperienza potete prenotare scrivendo al mio indirizzo mail  annariraproperzi@gmail.com oppure con un semplice messaggio whatsapp al mio numero 333 4912669 o ancora prenotare tramite il mio sito www.annaritaproperzi.it senza pagamento che si effettuerà sul posto.

Ora

(Giovedì) 20:45 - 23:00

Location

Sacro Bosco di Bomarzo

Località Giardino, 01020 Bomarzo VT

Prenotazione obbligatoria

Prezzo €28.00

Quante persone? -1 +

Prezzo Totale €28.00

Indietro
Chiamami
Scrivimi
X
X